Checklist di alcuni gruppi selezionati dell’entomofauna del Parco Naturale Archeologico dell’Inviolata (Guidonia Montecelio, Roma) XlI contributo allo studio della biodiversità della Campagna Romana a nord-est di Roma

Main Article Content

Pierangelo Crucitti
Davide Brocchieri *
Francesco Bubbico
Paolo Castelluccio
Francesco Cervoni
Edoardo Di Russo
Federica Emiliani
Marco Giardini
Edoardo Pulvirenti
(*) Autore principale:
Davide Brocchieri | davidebrocchieri@hotmail.com

Abstract

Sono riportati i risultati di una indagine conoscitiva sistematica effettuata negli anni 2016-2019 su alcuni gruppi di Insecta appartenenti a odonata, orthopteroidaea, Dermaptera, Coleoptera, lepidoptera, Isoptera e Mecoptera monitorati nel Parco Naturale archeologico dell’Inviolata (Roma, Lazio). Sono descritti i principali caratteri geomorfologici, climatologici e vegetazionali dell’area studiata. I campionamenti sono stati effettuati con metodologie diversificate; raccolta manuale, trappole a caduta, sorgenti luminose, ispezione di feci, animali morti e vegetazione acquatica. È stata accertata la presenza di 533 taxa appartenenti a 101 famiglie. l’ordine maggiormente rappresentato è quello dei Coleoptera (359 taxa) cui appartiene la famiglia più rappresentata, quella dei Carabidae (77 taxa); seguono i lepidoptera con 107 taxa. Nel complesso, le specie endemiche italiane e/o rare sono numerose. Eriogaster catax ed Euplagia quadripunctaria sono protette dalla Direttiva habitat (92/43/CEE). Si segnalano in particolare il rinvenimento di Labia minor (Dermaptera), osservata per la prima volta nella Campagna Romana, e di Anthaxia lucens (Buprestidae), per la quale il Parco dell’Inviolata è l’unica stazione nota nel lazio. l’analisi biogeografica, basata sui corotipi delle specie di odonata e Coleoptera Carabidae, ha evidenziato la predominanza di elementi ad ampia distribuzione, seguiti da quelli europei e mediterranei. Sono quindi state effettuate comparazioni con l’entomofauna di aree della Campagna Romana a nord-est di Roma. È stata sottolineata l’importanza ecologica dei piccoli bacini lacustri a regime idrologico variabile presenti nell’area protetta.


I downloads mese per mese

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Articoli più letti dello stesso Autore